“Poirot e le pietre preziose” di Agatha Christie

 Agatha Christie, l’unica e sola signora del giallo, ha nuovamente centrato l’obiettivo con questo suo nuovo romanzo composto da cinque racconti: “Il caso della Stella d’Occidente”, “Doppio indizio”, “Il caso del dolce di Natale”, “ Il furto di gioielli al Grand Metropolitan” e “La sparizione del signor Devenheim”. In questi testi, Poirot si trova ad affrontare casi letteralmente “preziosi, sfavillanti e pregiati”! Mettendo all’opera il suo cervello o, come lo chiama lui, le sue sveglie cellule grigie, l’investigatore di fama mondiale schiarirà l’alone buio e impenetrabile di mistero che circonda due enormi ed inestimabili gemme gemelle, ritroverà antichissimi gioielli rubati, scoverà e imbroglierà un abile ladro di rubini, intrappolerà due noti delinquenti esperti di furti di bijou e si occuperà della inspiegabile scomparsa di un ricco banchiere. Chi trionferà? Ovviamente l’unione tra psicologia e intelletto di cui Poirot è esperto e mai sprovvisto, come sempre! Questo libro mi ha molto sorpreso, ma non tanto le storie di per sé, bensì il fatto che la loro autrice (Agatha) riesca sempre a creare racconti nuovi ed emozionanti. E’ un romanzo interessante ed avvincente, scritto bene e con moltissima minuziosità. Il mio giallo preferito è l’ultimo, ovvero “La sparizione del signor Devenheim”, perché l’investigatore con la testa ad uovo riesce a risolvere un enigma stando seduto comodamente, al caldo della sua casa. Oh, sì… avete capito bene! Non ha nemmeno visitato la scena del delitto!!! Non ci sono brutti romanzi ovviamente: la scrittrice è Agatha Christie! Consiglio questa raccolta straordinaria di gialli agli appassionati di misteri e a chi ama mettersi continuamente alla prova!

2 thoughts on ““Poirot e le pietre preziose” di Agatha Christie

  1. La nostra lilla migliora sempre di più, ti voglio bene…….fantastica recensione.

Lascia un commento