“L’ombra del vento” di Carlos Ruiz Zafòn

More about L'ombra del vento

Cieli di cenere di una Barcellona del dopoguerra, un oscuro segreto, un folle amore: sono gli aspetti principali di questo romanzo affascinante. Daniel Sempere, il protagonista, ragazzo curioso e intraprendente, ha dieci anni quando suo padre lo conduce nel Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo nascosto e misterioso in cui si conservano i libri di cui il tempo ha cancellato il ricordo. Qui, in questa polverosa biblioteca, Daniel trova “L’ombra del Vento” di Julian Carax. Subito s’innamora del libro e in una sola notte finisce di leggerlo. Abbagliato ed entusiasta, il ragazzo decide di cercare altri romanzi di Carax: chiede a tutta la città ed oltre, ma nessuno sembra conoscere l’autore, né tantomeno gli riesce di trovare altri racconti. Ancora più intenzionato a dissolvere l’aura oscura che avvolge Julian, Daniel comincia e raccogliere indizi insieme al suo amico Fermin Romero De Torres ed è proprio così che s’imbatte in un losco individuo senza volto che si fa chiamare Lain Coubert. Terrificante! Che c’è di spaventoso? Ora lo spiego… Lain Coubert è il nome di uno dei personaggi del romanzo di Carax: il Demonio!!!!! L’uomo gli intima di consegnargli il libro. Per farne cosa? Beh, non certo per leggerlo… per bruciarlo, come aveva già fatto con tutti gli altri libri di Julian. Perché? Per quale ragione bisogna cancellare totalmente il ricordo di una persona dalla faccia della terra? Cosa può spingere un essere umano a fare questo? Daniel, spaventato, scappa… O almeno ci prova!
Ad occupare la mente del giovane però non c’è solo Julian, ma anche una villa inquietante e misteriosa ed una giovane donna, Bea.
Wow! Davvero un bellissimo romanzo è uscito dalla magica penna di Zafòn. Ricco e con una trama veramente complicata, simile al labirinto del Minotauro! Profondo e diretto. Lo consiglio a tutte le persone che non sanno ancora guardare avanti, nel futuro, che restano sempre attaccate al passato.
C’è una sola cosa di negativo… Ha “soltanto” quattrocentocinquanta pagine che tuttavia si leggono d’un fiato. E’ un racconto tutto nuovo, con una bella morale: la ricerca della verità porta alla scoperta di se stessi, scoperta che termina solo quando si ha l’anima matura! Un romanzo mozzafiato, che rimane nella mente, mentre l’eco delle sue parole “si perde per sempre nell’ombra del vento”.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

“Poirot e le pietre preziose” di Agatha Christie

 Agatha Christie, l’unica e sola signora del giallo, ha nuovamente centrato l’obiettivo con questo suo nuovo romanzo composto da cinque racconti: “Il caso della Stella d’Occidente”, “Doppio indizio”, “Il caso del dolce di Natale”, “ Il furto di gioielli al Grand Metropolitan” e “La sparizione del signor Devenheim”. In questi testi, Poirot si trova ad affrontare casi letteralmente “preziosi, sfavillanti e pregiati”! Mettendo all’opera il suo cervello o, come lo chiama lui, le sue sveglie cellule grigie, l’investigatore di fama mondiale schiarirà l’alone buio e impenetrabile di mistero che circonda due enormi ed inestimabili gemme gemelle, ritroverà antichissimi gioielli rubati, scoverà e imbroglierà un abile ladro di rubini, intrappolerà due noti delinquenti esperti di furti di bijou e si occuperà della inspiegabile scomparsa di un ricco banchiere. Chi trionferà? Ovviamente l’unione tra psicologia e intelletto di cui Poirot è esperto e mai sprovvisto, come sempre! Questo libro mi ha molto sorpreso, ma non tanto le storie di per sé, bensì il fatto che la loro autrice (Agatha) riesca sempre a creare racconti nuovi ed emozionanti. E’ un romanzo interessante ed avvincente, scritto bene e con moltissima minuziosità. Il mio giallo preferito è l’ultimo, ovvero “La sparizione del signor Devenheim”, perché l’investigatore con la testa ad uovo riesce a risolvere un enigma stando seduto comodamente, al caldo della sua casa. Oh, sì… avete capito bene! Non ha nemmeno visitato la scena del delitto!!! Non ci sono brutti romanzi ovviamente: la scrittrice è Agatha Christie! Consiglio questa raccolta straordinaria di gialli agli appassionati di misteri e a chi ama mettersi continuamente alla prova!

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

Tanti modi di leggere la notte

Anno nuovo…nuove letture!

 E’ iniziato il 2011 e si stanno avvicinando gli attesi appuntamenti di maggio, dedicati ai Giochi di Lettura e alla mostra sul tema della notte.

Per chi fosse ancora “a corto di idee”sul tema di quest’anno, è arrivata, come promesso, una lista di libri da poter consultare per trarre qualche spunto in più nell’elaborazione del proprio lavoro.

Data la vastità dell’argomento, vi abbiamo fornito solo qualche briciola, ordinata in base all’età dei lettori ed ai diversi cicli di scuola, giusto per stuzzicare il vostro appetito di lettori… ognuno potrà, poi, ampliare questa lista e, magari, proporre ai lettori del blog nuovi libri, film o canzoni in cui siano evocate la notte e le sue atmosfere multiformi e suggestive.

Scuola dell’infanzia

Albi illustrati

 

Ballando con il buio, Ella Burfoot, Lapis

Buonanotte buio,Ennio Cavalli,Desideria Guicciardini, Lapis

I due golosoni, Philippe Corentin,Babalibri [sogno]

Papà!, Philippe Corentin, Babalibri [ora di dormire]

La luna addormentata, Nicoletta Costa,Fabbri

La mia amica luna, Andre Dahan, Equilibri

Quando avevo paura del buio, Mireille d’Allance. – Milano : Babalibri

Notte di luna, Fabio De Poli, Andrea Rauch, La biblioteca

Mi sembra di vedere un dinosauro,  Emma Dodd, Lapis [avventura notturna] 

Chi ha paura del buio?, Alessandro Gigli, Jaca Book

Io mi mangio la luna, Michael Grejniec, Arka

Un rumore come di uno che cerca di non fare rumore,  John Irving, Fabbri, 2003

Viaggio nella notte blu, Bimba Landmann,Arka

Pipistrelli in biblioteca,Brian Lies, Il Castoro

Pipistrelli alla spiaggia, Brian Lies, Il Castoro [avventura notturna]

In una notte nera, Dorothee de Monfreid, Babalibri

Nella notte buia, Bruno Munari, Corraini

Talpa e la luna, Hiawyn Oram, AER

Luca, la luna e il latte,Maurice Sendak, Babalibri (disponibile anche in versione inglese, tit. originale In the night kitchen) [sogno]

Non dormi, piccolo orso?, Martin Waddell, Salani [ora di dormire]

Di notte sulla strada di casa, Giovanna Zoboli, Guido Scarabattolo, Topipittori

Filastrocche e fiabe

Ninna nanna per una pecorella, Eleonora Bellini, Topipittori

A una stella cadente, Mara Cerri, Orecchio Acerbo

Ninnenanne e tiritere, Lella Gandini, Nicoletta Costa,Einaudi ragazzi

Poesie della notte, Vivian Lamarque, Rizzoli

Lo schiaccianoci, E. T. A. Hoffmann, illustrazioni di Roberto Innocenti, C’era una volta [fiaba]

Pollicino, Roberto Piumini, Nicoletta Costa (da Charles Perrault)

Al buio: fiabe notturne da tutto il mondo, Francesca Lazzarato,Nicoletta Costa, Mondadori

Per saperne di più

La notte a che cosa serve?, Sophie Bellier, Larus

Chi ha paura del buio?, Emanuela Bussolati,Malipiero

Sai perché la luna è vita?,Gabriele Clima, La coccinella

Di notte e al buio, Pascal Desjours,Editoriale Scienza

Sole, luna, stelle, Lucia Gazzaneo,Renata Gostoli, San Paolo

Vado a dormire, Pippa Goodhart e Brita Granstrom, Editoriale scienza

Il giorno e la notte, Valérie Guidoux, Mondadori

Animali notturni, Susan Meredith, Usborne

Scuola primaria

Racconti, fiabe e fumetti (per il primo ciclo)

Notte al museo, Rita Aglietti,Emme [racconto giallo]

I lupi nei muri, Neil Gaiman, Mondadori  [racconto illustrato]

Hansel e Gretel, Jacob e Wilhelm Grimm,illustrazioni di Lorenzo Mattotti,Orecchio Acerbo [fiaba]

La strana notte degli amici amici,Helme Heine, E. Elle [racconto illustrato]

L’orribile uomo piatto,Rose Impey, EL [racconto illustrato]

In una notte di temporale, Yuichi Kimura, Salani  [racconto illustrato]

Piccolo Vampiro va a scuola, Joann Sfar, Kappa [fumetto]

Romanzi (per il secondo ciclo)

Peter Pan nei giardini di Kensington e Peter Pan e Wendy, James M. Barrie, Salani

La notte dei lupi, Pinin Carpi, Einaudi ragazzi

Il GGG, Roald Dahl, Salani

Gli incubi di Hazel,Leander Deeny, Newton Compton

Nel profondo della notte, Imme Dros, Mondadori

Tutto comincia a Zanzibar, Ursula Dubosarsky, Salani

La notte dei desideri ovvero il satanarchibugiardinfernalcolico Grog di Magog,Michael Ende, Salani

Il museo in L’autobus del brivido 4, Paul Van Loon, Salani

Sogno di una notte di mezza estate in L’amore, la vendetta e la magia: dalle opere di William Shakespeare, Andrew Matthews, Einaudi ragazzi

La bestia d’ombra, Uri Orlev,Salani

Il piccolo fantasma, Otfried Preussler, Nord-sud

Vampiretto, Angela Sommer-Bodenburg, Salani

Il gufo che aveva paura del buio, Jill Tomlinson, Feltrinelli Kids

Per saperne di più

Ronf! Ronf! Alla scoperta della luce e del buio,Janice Lobb, Mondadori

Nella città che dorme, illustrazioni di Roberto Nannicini, Fatatrac

Il sonno, testo di Françoise Rastoin-Faugeron, La scuola

Chi sta sveglio di notte?, Frederique Thiollier, E. Elle

Il cielo, le stelle e la notte, Jean-Pierre Verdet,EL  

Scuola secondaria inferiore

Oltre ai libri per saperne di più e ai romanzi indicati per la scuola primaria (secondo ciclo), si aggiungono:

Argilla,David Almond, Salani

Skellig,David Almond, Salani

Abarat, Clive Barker, Sonzogno

Coraline, Neil Gaiman, Mondadori

I segreti dell’Ultima Luna – Il cavallino bianco, Elizabeth Goudge, Rizzoli

Gli uccelli notturni ,Tormod Haugen, Salani

Il giardino di mezzanotte, Philippa Pearce, Salani

La creatura che abitava la notte, Kate Thompson, Mondadori

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

Io e Marley

(John Grogan – “Io e Marley” – 2006 – pp.333)

Risate e divertimento sicuro per chiunque legga il libro “Io e Marley”, un libro esilarante che racconta la storia di un  cucciolo di golden retriever e l’infinità di guai che combina nella famiglia in cui vive.

Il libro è, però, anche una bella storia di amicizia tra il cane protagonista, il suo padrone, sua moglie e i tre figli che nascono e crescono insieme a lui: nonostante Marley sia veramente una peste e vivere insieme a lui sia tutt’altro che tranquillo, il forte legame tra i protagonisti e il profondo affetto che nutrono per Marley faranno sì  che in nessuna occasione e per nessun motivo i suoi padroni prendano in considerazione l’idea di abbandonarlo o di affidarlo a qualcun altro.

Sia per la vivacità del racconto sia per lo stile gradevole e semplice, la lettura scorre via veloce e senza fatica.

Non mancano i momenti di intensa commozione, in particolare nella conclusione del libro dove l’amore che lega il cane al suo padrone raggiunge la più alta espressione e porta anche il lettore a condividere questo momento di emozione.

Da questa umoristica ,affettuosa e toccante storia è stato tratto un film che ha incontrato un notevole successo di pubblico.

Alessandro Ranocchi,cl. IIE

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...