Scuola Clil Online

Cari ragazzi,

non solo voi andate a scuola, ma anche i vostri docenti ritornano sui banchi di scuola per aggiornarsi e per confrontarsi con altri insegnanti nell’ambito del progetto Erasmus+ “Scuola Clil Online”!

Diversi docenti si sono già messi in gioco, frequentando corsi di aggiornamento e di lingua inglese e pubblicando report accurati e puntuali, che invito tutti a consultare nella sezione “Erasmus+” del blog, creata appositamente come spazio per la divulgazione dei contenuti appresi: http://www.comprensivomontesanpietro.info/blog/sezioni/erasmus/

In particolare sono stati frequentati durante lo scorso anno:

  • un corso nel Regno Unito:  “School development and quality evaluation & enhancement in primary and secondary schools”, da una docente di scuola secondaria;
  • un corso in Belgio: “Future Classroom Lab Course: Interactive technologies for the future classroom“, da cinque docenti della scuola secondaria.
  • un corso “Best practices benchmarking” in Finlandia/Estonia, frequentato dalla Dirigente Scolastica, da due docenti di scuola secondaria e dalla docente funzione strumentale “Piano Nazionale Scuola Digitale”.
  • un corso di lingua inglese ed un corso di metodologia Clil. frequentato da due docenti di scuola primaria in Irlanda
  • due corsi di lingua per il personale amministrativo in UK

 

In questo secondo anno sono previste altre partenze:

  • due corsi  Survival skills for admin staff per personale amministrativo e docente a Malta
  • cinque corsi clil in UK CLIL course for Secondary School Teachers, Methodology Clil and language for primary teachers
  • un corso di lingua in Uk
  • tre job shadowing in Finlandia per tre docenti della primaria che avranno modo di visitare le scuole finlandesi confrontandosi con il loro metodo di lavoro.

L’Istituto ha risposto con crescente entusiasmo alle opportunità formative offerte dal progetto “Scuola Clil Online” che ha come obiettivi:

– l’apprendimento di metodologie per realizzare didattica innovativa con gli strumenti del web 2.0;

– l’apprendimento della metodologia Clil;

– il potenziamento linguistico dei partecipanti (personale docente, staff amministrativo e Dirigenza).

Il convegno “Erasmus+” di giugno sarà per tutto l’Istituto l’occasione di conoscere i contenuti dei corsi frequentati dai docenti e il modo in cui sono stati utilizzati nella didattica in classe.

                                                                     la referente Erasmus prof.ssa Giovanna Pace

Vi riportiamo il diario di viaggio del corso Survival skills for admin staff che ha coinvolto la nostra dirigente Nadia Zanetti e la docente Lorena Lolli.

Io, maestra Lorena con la Dirigente Nadia, da lunedì 13 marzo siamo in Erasmus+!

Frequentiamo un corso organizzato da  Alpha School of English che è stato progettato specificamente per il personale amministrativo operante in istituti di istruzione, come scuole, college e università, che desiderano migliorare le proprie competenze linguistiche per il loro ruolo professionale. Il corso tratte una serie di aree tematiche utili, oltre a fornire ai partecipanti contenuti specifici legati alle esigenze dei singoli partecipanti.

Alphaschool è un’ottima scuola di Malta: abbiamo un Teacher, Peter Warren, madre lingua inglese, londinese, tutto per noi ed è  veramente bravo.!

Ogni giorno, come diligenti scolare, siamo a scuola dalle h.9 alle h.14.30;

È  emozionante ritornare dietro i banchi… siamo anche molto tese ed usciamo esauste!

È  sicuramente  un’ esperienza motivante e very good, anche se very difficult…

Ecco il nostro programma giornaliero:

Day 1 – Introductions Personal introductions, your place of work and job description • Meeting and greeting people in your organisation – formally and informally • Key vocabulary from the world of education • Key vocabulary used in an office environment – basic equipment, technology and longer phrases.

Day 2 – On the Phone & Online Answering the telephone, making requests and understanding responses • Making notes in English when speaking to people on the telephone {or face-to-face} • Reading, understanding and answering e-mails – formally and informally • Using the Internet to scan for information and relaying your findings to others.

Day 3 – Money Matters Practising numbers in English and basic mathematics • Key vocabulary related to money and finance • Banking and understanding cash card details • Spreadsheet language plus a lookat other programmes.

Day 4 – Social Life Going out 1 – vocabulary for eating, drinking and shopping • Going out 2 – vocabulary for cinema, theatre and attraction visits • Going out 3 – vocabulary for booking accommodation and making complaints • The topics above will use relevant, up-to-date language and provide you with role opportunities to practise your speaking skills.

Day 5 – Your Choice During this session your Alpha School teacher will cover topics and vocabulary that you have chosen to include in this course. As well this tailor-made content, we may include a walk into St. Paul’s Bay to put some of yesterday’s useful vocab into real-life

Terminate le lezioni, compito e  studio, ci concediamo anche un po’ di  tempo per “vedere” ciò che  ci circonda. Malta è  un’isola affascinante e bellissima: particolare l’azzurro intenso sia del mare, sia del cielo!

Domenica 12 marzo abbiamo visitato il centro storico di  La Valletta: interessante il filmato “Malta Experience” – totale immersion in the  history  of Malta –

La visita alla Sacra Infermeria  dei Cavalieri, un ospedale già  attivo nel 1533, un vero capolavoro nel campo del management  sanitario, è stata veramente interessante.

Abbiamo visitato Sliema: una città situata sulla costa Nord – Est dell’ isola che delizia per le spettacolari vedute del mare e della città  antica di La Valletta.

Mancano due giorni di corso e dobbiamo proprio dire che Peter ci ha  veramente insegnato tanto, ma il nostro studio vuole e deve continuare!

Sabato 18 marzo, prima di lasciare Malta, visiteremo l’antica città capitale Rabat – Madina (Medina)

Domenica 19 marzo l’autista di Alphaschool  ci accompagnerà  all’aeroporto… il nostro Erasmus+ si concluderà…. Lunedì 20 marzo torneremo a scuola e … sicuramente porteremo con noi “qualcosa in più”!  È  stata proprio una bella opportunità di studio!

 

Dirigente Nadia Zanetti – Maestra Lorena Lolli

La nostra scuola a Malta
La nostra scuola a Malta
A scuola!
A scuola!
Il mare di Malta
Il mare di Malta
GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

Tutto è interessante quando si viaggia

Dublino, giovedì 16 Giugno 2016

Tutto è interessante quando si viaggia. A Gemma piace soffermarsi ad ascoltare i racconti dei colleghi di corso, le loro culture e usi diversi. Ad esempio conversare con Imam, una donna araba completamente velata, ma decisamente libera (secondo Lei). Non guida l’auto, ma indossa i jeans sotto lo chador. Le ha fatto vedere il suo viso, molto giovane, sereno o forse rassegnato. Gli asiatici odiano il sole e non amano l’abbronzatura. Oltre all’opportunità di affinare l’inglese, possiamo cimentarci anche in un vero studio antropologico!

Dopo le lezioni del mattino, in cui siamo divisi per gruppi di livello, ci incontriamo ogni pomeriggio, perché gli studenti che frequentano le 26 ore settimanali sono pochi e gli insegnanti preferiscono accorpare le due classi. Infatti nella classe di Gemma sono appena 12 persone: l’ideale per apprendere il più possibile, in quanto abbiamo tutti l’opportunità di essere seguiti con molta attenzione.

Il tempo passa veloce, i giorni di corso sono quasi terminati. Cercheremo di andare a visitare il college che ospiterà i nostri ragazzi a settembre, che si trova sulla strada per l’aeroporto.

Sabato si torna …
Immagine
Immagine 2
Immagine3
Gemma Albiero e Giovanna Baleno
GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

Erasmus + SGA da Dublino

Dublino, 15 Giugno 2016

Da lunedì 13 Giugno anche noi, Gemma e Giovanna della segreteria amministrativa, stiamo frequentando un corso Erasmus+. Si tratta di un corso di lingua inglese, che ci permetterà di consolidare le nostre conoscenze e di acquisire nuove competenze nella comunicazione in questa lingua.
Tutto procede alla grande: dopo il test d’ingresso, il primo giorno, ci hanno suddivisi in gruppi di livello: io, Giovanna, sono nel corso intensivo 2.. un buon risultato, direi, come prova iniziale. Il mio gruppo frequenterà le lezioni in un’altra sede rispetto a quella del primo giorno (Centre of English Studies, Dame Street), ma vicina a quella di Gemma. Nel pomeriggio invece frequentiamo le stesse lezioni. I nostri gruppi sono composti per lo più da studenti universitari di diverse nazionalità, che rimarranno a Dublino per un periodo più lungo del nostro: 2 o anche 3 mesi. Le aule dove si tengono i corsi non sono grandi, nel mio gruppo infatti siamo dieci persone in tutto. Abbiamo tre insegnanti, giovanissimi e molto cordiali; le lezioni sono volte soprattutto all’acquisizione di una maggiore fluidità dell’espressione orale, dunque strutturate sulla conversazione. Seguiamo comunque un libro di testo per la grammatica, con attività di ascolto di testi ed esercizi di approfondimento. È tutto veramente interessante e ci troviamo benissimo con questi ragazzi: siamo ritornate anche noi tra i banchi di scuola.  È un’esperienza fantastica… La città è stupenda e appena usciamo da scuola ne approfittiamo per visitarla. La sera a casa si studia anche, infatti dobbiamo eseguire veri e propri “compiti”.

foto

So far so good!

Gemma Albiero e Giovanna Baleno

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

Dall’Estonia con passione

Il sistema scolastico estone sta implementando rapidamente la riforma dell’istruzione promossa dal governo, i docenti pur non percependo stipendi elevati, hanno accolto con impegno ed entusiasmo il cambiamento della didattica. L’Estonia è un paese politicamente giovane, gli insegnanti considerano, dunque, l’innovazione tecnologica come una sfida per promuovere l’immagine della loro nazione. Le ultime rilevazioni OCSE (Organizzazione, Cooperazione e Sviluppo Economico) pongono l’Estonia ai vertici del sistema scolastico mondiale.

Il Pelgulinna Gymnasium di Tallinn, frequentato da studenti dai 7 ai 16 anni, conferma questo trend: l’Istituto, recentemente rinnovato grazie a finanziamenti privati, offre una didattica che ha come nastro trasportatore l’innovazione tecnologica. Le classi non sono dotate di computers e tablet dell’Istituto, ma viene praticato abitualmente il Bring Your Own Device. Così può capitare che gli studenti abbiano dei dispositivi di diverso tipo (smartphone, laptops …) e con differenti sistemi operativi, ma, come abbiamo potuto constatare, l’insegnante opera come un direttore d’orchestra: anche se gli strumenti sono diversi, ogni componente conosce bene il proprio … “and the music goes”.

IMG_0034 IMG_0036IMG_0037 IMG_0039

Gli studenti erano impegnati in varie attività, tra cui il coding, l’elaborazione del pensiero computazionale. Poter osservare bambini di 8-9 anni costruire e programmare piccoli robot (“Lego wedo”), che si muovono secondo le loro istruzioni, è stato entusiasmante. L’insegnante utilizza l’attività, che già di per sé ha un grande valore formativo, come background per altre discipline: così i robot costruiti diventano i personaggi di un racconto; le istruzioni vengono eseguite in inglese …IMG_0043IMG_0054 IMG_0057 IMG_0059

IMG_0064

Nel pomeriggio siamo stati accolti dal professor Mart Laanpere, il direttore del Centro di Innovazione Tecnologica dell’Università di Tallinn. Un intero piano della facoltà è dedicato all’innovazione tecnologica per la didattica e l’apprendimento. Ogni venerdì gli alunni delle scuole partecipano ad attività nei laboratori dotati degli arredi e delle strumentazioni che realizzano i nuovi ambienti di apprendimento.

IMG_0078  IMG_0081IMG_0079

Frase del giorno:

“You mold your destiny and happiness”

Giovanna Pace, Silvia Tiribelli, Rosa Maria Caffio, Nadia Zanetti

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...