La retta di frazioni umane

La prof.ssa Zardini per farci capire meglio come si posizionano le frazioni sulla retta orientata ci ha fatto fare un gioco: ci ha diviso in due squadre e ad ogni alunno componente della squadra ha assegnato un cartello con scritta una frazione.

La prof.ssa ci ha poi portato in cortile per disegnare una retta orientata sul pavimento del campetto da basket su cui posizionarci come frazioni “umane”. Per metterci in ordine crescente sulla retta orientata  abbiamo fatto il m.c.d. di tutte le frazioni. Con il gesso abbiamo disegnato una retta orientata per terra e l’abbiamo divisa in unità frazionarie.

In base alle frazioni che avevamo ogni gruppo doveva trovare l’m.c.d. tra le frazioni.
In base alle frazioni che avevamo ogni gruppo doveva trovare l’m.c.d. tra le frazioni.
Siamo andati nel campo  e con dei gessetti abbiamo disegnato la retta orientata per terra.
Siamo andati nel campo e con dei gessetti abbiamo disegnato la retta orientata per terra.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Abbiamo così compreso meglio come posizionare le frazioni sulla retta orientata:

  1. Ridurre ai minimi termini le frazioni date.
  2. Trovare l’m.c.m. fra i  denominatori.
  3. Stabilire l’unità di misura in base ai denominatori comuni.
  4. Trasformare le frazioni date in frazioni con denominatori comuni.
  5. Inserire le frazioni sulla retta orientata o in ordine crescente o decrescente.
Trovato l’m.c.d. ci siamo posizionati sulla retta.

Infine la prof.ssa ci ha fatto notare che alcuni di noi si erano, giustamente, posizionati in fila indiana sullo stesso punto della retta perchè rappresentavano frazioni equivalenti.

 

Alessandro Bettini e la 2°A

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

La storia della scienza a fumetti

La classe 2A ha sperimentato una nuova tecnica di studio: dopo aver ricercato informazioni storiche sull’alchimia, sulla nascita della chimica come disciplina scientifica e sulle scoperte di Lavoisier e di Mendeleev, gli alunni hanno rielaborato le informazioni creando, tramite il sito Toondoo, alcuni originali fumetti. FullSizeRender
Toondoo permette di inventare personaggi, sfondi e baloons consentendo ai ragazzi di dar sfogo alla loro creatività e allo stesso tempo di sintetizzare i concetti studiati focalizzando l’attenzione sulle informazioni più importanti e creare una sorta di mappa concettuale per immagini. FullSizeRender_1

Alcuni ragazzi sono anche riusciti a creare un vero book a fumetti….

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

Book trailer

In classe abbiamo realizzato un book trailer, con l’applicazione Stop-motion, sul libro “Dante e il circolo segreto dei poeti” di Silvia Vecchini. Abbiamo preso spunto da diversi lavori che erano stati creati da altre persone ed erano stati pubblicati su Youtube. Ci siamo divisi in gruppi e abbiamo cominciato a scrivere una breve sceneggiatura. Grazie a Stop motion é stato come se per magia tutti i personaggi delle storie uscissero dal libro e prendessero vita. Alla fine il risultato è stato molto interessante perché se qualcuno vuole acquistare un libro può conoscere la sua trama proprio come il trailer di un film!

La 2A

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

La carta è più paziente degli uomini

Il 27 gennaio di ogni anno, a partire dal 2005, viene ricordato come il Giorno della Memoria, dedicato alle vittime della Shoah e dell’Olocausto.

Noi della classe seconda, sezione 2.0, dell’Istituto Comprensivo di Monte San Pietro abbiamo deciso di ricordare una ragazza come tante altre: è ebrea e si chiama Anne Frank.

Dopo avere letto le pagine più significative del diario di Anne Frank, dovevamo realizzare dei fumetti (con l’applicazione gratuita Toondoo), che raccontassero la vita di Anne Frank.

Il lavoro ha richiesto diversi giorni, perché l’ideazione e la creazione dei personaggi (ovviamente stilizzati) con vignette non è stata facile.

Il lavoro è stato svolto a gruppi.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...