“Dai la voce a Antoni Van Leeuwenhoek”

Made with Padlet

 

L’idea di creare queste presentazioni dando la voce ad Antoni Van Leeuwenhoek è nata un martedì mattina durante una lezione di scienze in cui erano nostri ospiti alcuni ragazzi della classe 5^C dell’I.C. di Calderino.

La prof per far conoscere ai nostri ospiti come lavoriamo di solito nella nostra classe 2.0, ci ha proposto questa attività in cui dovevamo creare brevi presentazioni utilizzando Powtoon o Adobe Spark e il video realizzato in laboratorio di scienze la settimana precedente, quando avevamo osservato al microscopio la vita in una goccia d’acqua del Lavino.

Il lavoro consisteva nel dare la voce allo scienziato olandese Antoni Van Leeuwenhoek, il primo scienziato ad aver osservato, in un campione d’acqua stagnante, delle creature microscopiche attraverso un microscopio rudimentale.

Ci siamo divisi in gruppi da tre o da quattro e abbiamo iniziato a creare lo StoryBoard del lavoro, poi abbiamo creato la presentazione e alla fine abbiamo registrato gli audio con la voce di Van Leeuwenhoek interpretata da noi.

Infine abbiamo raccolto i simpatici lavori su un padlet creato dalla nostra professoressa di scienze.

Luca Malagutti , Nicolò Ferrari e Natan Ropa  1°A

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

La 2A in digitale: English Factor

Ciao a tutti, noi della 2A vogliamo condividere con voi le nostre mappe concettuali  riguardanti i nomi countable e uncountable, l’uso di some ed any, la differenza tra much, many, a lot of, l’uso di a few e a little in modo corretto e nelle interrogative la giusta scelta tra How Much e How Many… Abbiamo lavorato in gruppo, caratteristica della classe 2.0 e abbiamo reso il nostro studio molto più semplice ed anche divertente.

Queste mappe possono aiutare qualsiasi studente di seconda ad apprendere questi argomenti e a non dimenticarli mai più. Speriamo che possano servire anche ai ragazzi che arriveranno in seconda tra qualche anno!

Grazie dell’attenzione

Ittiean Bekhit e Daniela De Marco 2A, a.s 2017/2018

 

 

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

Pillole di latino

Excusatio non petita accusatio manifesta. In latino c’è sempre un modo di dire o un’espressione che fa al caso nostro, basta conoscerli. Per fortuna Superlatino è sempre pronto a darci una mano.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

Pillola di latino

Questa volta Superlatino ha rischiato di svelare la sua vera identità! L’espressione che spiegherà ai volenterosi studenti (e ai loro fratelli) è Conditio sine qua non.

Buona visione.

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...

La scuola si chiamerà…. Futura!

scuola digitale PNSD gruppo Classe 1A

scuola digitale PNSD

La classe IA ha partecipato all’evento “Futura”: la festa del PNSD (Piano Nazionale Scuola Digitale) che si è svolta  in piazza Maggiore e a Palazzo Re Enzo (Bologna) dal 18 al 20 gennaio.

Abbiamo fatto visita ad alcuni stand e quello che ci è sembrato più interessante è stato la serra digitale. Lì abbiamo visto una specie di robot simile a un ragno che permetteva di misurare l’umidità, la pressione atmosferica e altri fenomeni naturali. I ragazzi che hanno realizzato questo robot venivano da un liceo di Napoli. Inoltre la nostra amica Arianna ha partecipato alla radio degli studenti (Look up radio) ed è stata intervistata.

L’evento di Bologna è un’occasione, per guardare al futuro della scuola, ma anche per consentire a persone di raccontare e di confrontarsi in un’ottica di arricchimento reciproco, garantendo alle nuove scuole  di essere ancor di più digitali adattandosi sempre di più al futuro. In classe abbiamo realizzato una  trasmissione radiofonica con un’intervista alla professoressa Rosa Maria Caffio che è stata presente alle giornate di Futura per il Servizio Marconi curando l’ufficio stampa di Look up radio.scuola digitale PNSD gruppo Classe 1A

Luca Sammartino, Elia Maurizzi, Anna Sofia Cantelmo, Mouhamed Amiri, Marco Matteo Lado, Sofia Mazzi

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...