Linee Guida Editoriali

Linee Guida per una partecipazione consapevole al social magazine “Il resto del Calderino”. Ultimo aggiornamento: 9 Settembre 2017.

      1. Ogni mezzo ha il suo linguaggio
        Sei su Internet. Leggi il gergo di Internet e impara come rendere il testo più espressivo
      2. Fai respirare il testo
        Dividi il tuo post in brevi paragrafi (un concetto per paragrafo),  spaziandoli bene tra loro con un ritorno a capo ed evitando di scrivere un blocco di testo monolitico.
      3. Parti dalle conclusioni
        Fra le buone pratiche della scrittura per il web c’è quella della piramide rovesciata. E’ un modello mutuato dal giornalismo anglosassone che prevede di organizzare la scrittura di un post dall’alto verso il basso, partendo dalle conclusioni e aggiungendo dettagli e informazioni di contesto. Luisa Carrada spiega molto bene (.pdf) questa pratica nel suo blog “Il mestiere di scrivere”, (anche se non è l’unica).
      4. Evita testi lunghi
        Non spaventiamo i lettori con post chilometrici: se abbiamo tanto da scrivere dividiamo il post in più puntate. L’ideale sono post di max 250-300 parole.
      5. Evidenzia i concetti chiave
        Il processo di lettura di una pagina web è più simile alla lettura della pagina di un quotidiano: l’occhio scorre qua e là, soffermandosi brevemente su quegli elementi che forniscono indizi sui contenuti. Per questo è consigliabile evidenziare le parole chiave più importanti in grassetto. Le stesse parole chiave possono essere inserite anche come tag nel  tuo post.
      6. Documenta le tue affermazioni
        Il web è una ragnatela di ipertesti. Ricordati che puoi sempre linkare le fonti, ancorandole alle parole chiave del tuo testo o inserendole in calce al tuo post come link di approfondimento.
      7. Evita testi in caratteri MAIUSCOLI. Evita di cambiare il colore del testo.
        Evita il testo scritto completamente in maiuscolo. Scrivere in maiuscolo in Rete equivale ad URLARE e rende il testo meno leggibile. Anche l’uso di intere porzioni di testo colorato è sconsigliato. Si può evidenziare una singola parola ricorrendo al grassetto.
      8. Ricordati che stai scrivendo sul magazine della scuola
        I post devono essere attinenti alle rubriche del Magazine (le trovi di spalla a destra quando inserisci un nuovo articolo sulla dashboard di WordPress).
      9. Ricordati che tutti hanno il diritto di leggerti
        La normativa italiana sui siti web per le pubbliche amministrazioni, fra cui le scuole, è molto avanzata.  Essa prevede il rispetto di alcuni requisiti, in particolare in tema di accessibilità, che può essere ottenuto solo con la collaborazione di tutti gli editor del blog.

    Requisito 1 – Alternative testuali: fornire alternative testuali per qualsiasi contenuto di natura non testuale in modo che il testo predisposto come alternativa possa essere fruito e trasformato secondo le necessità degli utenti, come per esempio convertito in stampa a caratteri ingranditi, in stampa Braille, letto da una sintesi vocale, simboli o altra modalità di rappresentazione del contenuto.

    Requisito 2 – Contenuti audio, contenuti video, animazioni: fornire alternative testuali equivalenti per le informazioni veicolate da formati audio, formati video, formati contenenti immagini animate (animazioni), formati multisensoriali in genere.

    Requisito 3 – Adattabile: creare contenuti che possano essere presentati in modalità differenti (ad esempio, con layout più semplici), senza perdita di informazioni o struttura.

    Requisito 4 – Distinguibile: rendere più semplice agli utenti la visione e l’ascolto dei contenuti, separando i contenuti in primo piano dallo sfondo.

    Requisito 5 – Accessibile da tastiera: rendere disponibili tutte le funzionalità anche tramite tastiera.

    Requisito 6 – Adeguata disponibilità di tempo: fornire all’utente tempo sufficiente per leggere ed utilizzare i contenuti.

    Requisito 7 – Crisi epilettiche: non sviluppare contenuti che possano causare crisi epilettiche.

    Requisito 8 – Navigabile: fornire all’utente funzionalità di supporto per navigare, trovare contenuti e determinare la propria posizione nel sito e nelle pagine.

    Requisito 9 – Leggibile: rendere leggibile e comprensibile il contenuto testuale.

    Requisito 10 – Prevedibile: creare pagine web che appaiano e che si comportino in maniera prevedibile.

    Requisito 11 – Assistenza nell’inserimento di dati e informazioni: aiutare l’utente ad evitare gli errori ed agevolarlo nella loro correzione.

    Requisito 12 – Compatibile: garantire la massima compatibilità con i programmi utente e con le tecnologie assistive.

    1. Non divulgare dati personali o sensibili.
      Evita di parlare di fatti personali, di inserire notizie e dati “sensibili” (ovvero che possano intaccare la tua privacy). Tutto quello che scrivi su questo magazine può essere indicizzato da un motore di ricerca come Google e può restare visibile in Rete per anni.
    2. Fai attenzione agli strumenti di terze parti, a come tratta i tuoi dati e ai termini di servizio
      Utilizzare strumenti online a supporto della didattica può essere molto utile e anche molto divertente, ma va fatto con consapevolezza. Quando decidi di utilizzare uno strumento di terze parti (Prezi, Powtoon, etc.) ricordati di controllare sempre come utilizza i tuoi dati.
      Non solo. Per tutelare la leggibilità del blog da parte di persone con disabilità o anche semplicemente di quelle che lo consultano da un dispositivo mobile, evita di incollare codice in un post (“iframe” o “embed”).
      Se hai bisogno di incollare sul blog un lavoro fatto su uno strumento esterno, segui questa procedura:

      1. Fai uno screenshot del tuo progetto e salvalo in formato JPG
      2. inserisci l’immagine nel post del blog. WordPress ti aiuterà a ridimensionarla e ottimizzarla per una lettura ottimale
      3. aggiungi all’immagine il link al progetto sullo strumento di terza parte utilizzato
    3. Attenzione al Copyright!
      Quando inserisci in un post un contenuto di cui non sei autore, verifica sempre se e a quali condizioni puoi farlo. Le immagini e le foto sono generalmente protette da copyright, anche se esistono licenze, come le Creative Commons, che prevedono un riutilizzo delle immagini, purché se ne citi sempre la fonte. Per i testi, è sempre buona norma citare i testi originali evidenziandoli con un corsivo virgolettato o con <blockquote>. Audio e Video sono (quasi) sempre tutelati da diritti d’autore. Se vuoi inserire un video: se lo hai realizzato tu (per esempio con il telefonino), è possibile caricarlo sul profilo YouTube della scuola e poi incollarlo nel tuo articolo. Se invece è stato realizzato da altri, meglio verificare se esiste una versione “incollabile” da portali di video sharing, come YouTube o Vimeo. I video devono documentare o arricchire il testo dell’articolo. Non saranno ammessi video dai contenuti espliciti, contrari al comune buon senso o fuori argomento.
      Se infine vuoi allegare un file audio ci sono due possibilità: se è una registrazione vocale, per esempio un’intervista o una presa diretta, puoi farlo allegando il file audio al blog in formato mp3. Se invece si tratta di musica, generalmente non è possibile distribuirla sul blog, a meno che, come nel caso delle immagini e delle foto, la licenza di distribuzione lo consenta.
      Nella sezione Risorse di questo blog puoi trovare una selezione di stock online da cui è possibile scaricare contenuti multimediali gratuiti con licenza CC0.
    4. Per tutto il resto … chiedi!
      Se non sai come fare una cosa, consulta la sezione “HowTo” o chiedi alla redazione.
Linee Guida Editoriali, 10.0 out of 10 based on 2 ratings