Il giardino “segreto” dei profumi e dei sapori di Calderino

Gli alunni della IIB primaria che vi hanno lavorato hanno tentato di riaccendere il fascino che i giardini segreti portano con sé da sempre.
Il nostro è effettivamente un giardino segreto, poiché collocato ben protetto all’interno dell’edificio scolastico.
Ad un’analisi più attenta però esso ha anche risposto al bisogno che hanno gli alunni di trovare, nell’ambito della propria esperienza, uno spazio piccolo da adottare e trasformare.
È un luogo dove governa potente la natura pertanto le piante officinali sono state collocate in base all’esposizione solare e alla qualità del terreno.
È un testimonial qualificato per apprendere ad evitare lo spreco poiché vengono utilizzati vasi biodegradabili, piante più ecosostenibili, impianto goccia a goccia.
Il giardino inoltre si fa custode di memorie attraverso il racconto da parte dei nonni dell’esperienza contadina che appartiene al nostro territorio; fa rinascere la curiosità attraverso l’osservazione di tipo scientifico; infine è depositario della relazione che nasce dalla cura delle piante da parte degli alunni.
In conclusione il nostro giardino dei profumi e dei sapori contenitore di svariate esperienze non può e non deve andare perduto.
Testo a cura di Rosa Maria Polo
Immagini a cura di Rosa Maria Polo e Raffaella Amicucci

GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
GD Star Rating
loading...
Il giardino "segreto" dei profumi e dei sapori di Calderino, 5.5 out of 10 based on 2 ratings